Per la prima volta il Campionato Nazionale Fispic di goalball fa tappa a Torino. Sabato 14 e domenica 15 gennaio, infatti, presso la palestra Parri (in via Tiziano 43/b), ospiteremo la 7° e l'8° giornata della competizione. Grande e l’attesa per un appuntamento che dà lustro a uno sport paralimpico, finora poco noto e praticato all’ombra della Mole, ma di grande fascino e interesse.

Sono ben 8 le formazioni che si sfideranno nel corso dell’intensa due giorni. Partiamo (e non per campanilismo) dalla squadra di casa, la nostra Asd Polisportiva UICI Torino, allenata dal tecnico Dario Vernassa. Il team ha alle spalle una storia recente, ma già nella stagione di debutto (’21-’22) ha dato prova di tenacia e qualità di gioco, doti che speriamo di veder confermate anche in questo secondo anno. A gareggiare con gli atleti subalpini saranno la Asd As “L’Aquilone” (L’Aquila); la Asd "Blind Hawks" di Trento; la Asd Leonessa Bxc (Brescia); poi due squadre bergamasche, Asd Omero Bergamo A e Asd Omero Bergamo B; la Asd Reggina e infine una squadra denominata Italia, che ospita atleti di diverse provenienze. Sabato 14 si disputeranno 11 partite, dalle 8 alle 19, mentre il giorno successivo gli incontri saranno 5, dalle 8 alle 13. Il calendario completo è disponibile sul sito Fispic.

Per chi non lo conoscesse, il goalball è uno sport accessibile alle persone non vedenti, che si gioca con un pallone sonoro, su un campo delimitato da cordicelle. Gli atleti in campo (3 per ogni formazione) devono segnare un goal nella porta avversaria e parare i tiri della squadra avversaria. Le affinità con il torball, sport per noi più familiare (infatti a Torino questo gioco ha alle spalle una lunga tradizione) sono moltissime. D’altra parte vi sono anche differenze non di poco conto: ad esempio, la palla da goalball è più pesante rispetto a quella da torball, quindi si muove più lentamente, ma richiede agli atleti un maggior sforzo muscolare. Inoltre vi sono diversità nelle regole di gioco. Varie ragioni, legate anche al prestigio internazionale di questo sport, hanno fatto sì che il goalball venisse ammesso, dal 1980, tra gli sport paralimpici.

La tappa torinese del campionato Fiscpic è un’ottima occasione per venire a scoprire di persona questo sport, apprezzandone le caratteristiche e le specificità. Vi aspettiamo quindi sabato 14 e domenica 15, per tifare la nostra squadra torinese, ma soprattutto per incoraggiare l’entusiasmo e la passione con cui tutti gli atleti presenti si metteranno in gioco.

Torball, goalball, nuoto, danze, tandem e moltissimo altro: per la nostra Polisportiva è l’ora della ripartenza. Dopo i tempi difficili, segnati dalla pandemia, in questo primo scorcio di anno sportivo 2022-23, le tante attività che proponiamo sono state accolte con un entusiasmo e una partecipazione andate oltre ogni aspettativa. Le difficoltà non mancano, ma, grazie all’aiuto di tanti volontari e amici, anche quest’anno stiamo lavorando per dare il massimo. Di tutto questo ha parlato il presidente Ivano Zardi, intervistato dalla radio dell’Unione Ciechi Slash Radio Web, durante la trasmissione “Slash Sport News”. Se non avete potuto seguire la diretta, ecco il link all’intervista:

Chi ci conosce lo sa bene: l’autoironia non ci manca. Lo ha dimostrato ancora una volta il nostro Andrea Rastello, grande appassionato di ciclismo, una delle colonne del gruppo tandem della Polisportiva. Lo scorso 1° novembre, Andrea è intervenuto a “Il ruggito del coniglio”, la storica trasmissione, in onda su Radio 2, che da oltre venticinque anni ogni mattina tiene compagnia a tanti Italiani, con leggerezza, ironia e intelligenza.

Dialogando con i conduttori, Antonello Dose e Marco Presta, che poco prima avevano lanciato il tema “lo striscione più divertente”, il nostro Andrea ha raccontato un episodio che ha avuto per protagonisti amici e atleti del gruppo tandem. Non sveliamo nulla, ma vi lasciamo il gusto di ascoltare il racconto direttamente dalla sua voce…

Per la cronaca, ecco lo striscione:

Cartello con scritta "Giovanni Ellena. Siamo qui, ci vedi? Noi no! I tuoi amici della Polisportiva Unione Ciechi

Il gruppo tandem della Polisportiva con in mano il cartello

Il XXI Torneo Internazionale di Torball “Città di Torino”, organizzato dalla nostra Polisportiva, che si è disputato lo scorso 22 ottobre nella palestra Parri, è stato un momento ricco di emozioni. L’organizzazione non è stata semplice: alcuni eventi imprevisti (tra scioperi aerei e incertezze legate al Covid-19) ci hanno costretti a rivedere un po’ i piani. Ma, alla fine, come sempre, la qualità agonistica e umana delle squadre in campo ha saputo fare la differenza. Per l’intera giornata, 8 formazioni, di cui 5 italiane (Avellino, Augusta, Bergamo, Torino A e Torino B) e tre estere, provenienti da Amriswill (Svizzera), Graz (Austria) e Nizza (Francia), hanno ingaggiato una sfida all’ultimo goal, per la conquista del trofeo. Sul gradino più alto del podio si sono piazzati gli atleti dell’Augusta, cui facciamo i complimenti per l’eccellente prova sportiva, seguiti dal Torino B e dal Nizza. Ma la prima istantanea che desideriamo conservare, forse la più intensa, è quella delle squadre che, al momento della premiazione, invadono festosamente il campo per festeggiare insieme, fianco a fianco. Un’esplosione di colori e di gioia.

La formazione dell'Augusta, vincitrice del XXI Torneo di Torball Città di Torino

 

Come da tradizione, il torneo di Torball è stato anche un bel momento di incontro. Durante la giornata sono venuti a trovarci, tra gli altri, Tiziana Nasi, vicepresidente CIP (Comitato Italiano Paralimpico), Silvia Bruno, presidente CIP Piemonte, Dario Pera (in rappresentanza della Circoscrizione 8, che ha ospitato l’evento) insieme con molti altri amici e sostenitori. Desideriamo esprimere il nostro più sincero grazie a tutto lo staff (cominciando dagli arbitri, sempre impeccabili, e dai tecnici) e a tutte le squadre partecipanti per aver contribuito a rendere speciale questo evento.

Foto di gruppo squadre in campo torneo Torball

Di seguito la classifica:

  1. Augusta (15 punti)
  2. Torino B (13 punti)
  3. Nizza (13 punti)
  4. Graz (11 punti)
  5. Torino A (10 punti)
  6. Bergamo (8 punti)
  7. Amriswill (8 punti)
  8. Avellino (1 punto)

Il premio per il miglior marcatore va al n. 5 della squadra di Graz, che ha totalizzato 17 reti.

Appuntamento al prossimo torneo!

Torneo Torball Città di Torino 2022, collage di foto di tutte le premiazioni

 

Sabato 22 ottobre (dalle 9 alle 17), a Torino, nella Palestra Parri di via Tiziano 43/b, si disputa la XXI edizione del Torneo Internazionale di Torball “Città di Torino”, organizzato dalla nostra ASD Polisportiva UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Torino. 8 squadre, di cui 5 italiane - Avellino, Augusta, Bergamo, Torino 1 e Torino 2 - e 3 estere – provenienti da Amriswill (Svizzera), Graz (Austria) e Nizza (Francia - si sfideranno per la conquista del trofeo.

La competizione offre un’opportunità per avvicinarsi a uno sport poco noto, ma molto avvincente. Nato per includere le persone con disabilità visiva, il torball ha qualcosa da dire a tutti, testimoniando nei fatti come l’impegno e lo spirito di squadra permettano di superare tantissime barriere, fisiche e culturali. Da anni il torneo è una felice tradizione per la città. E, dopo un periodo difficile, segnato dalla pandemia, ora questo sport può finalmente tornare a dispiegarsi in tutta la sua pienezza.

Che cos'è il Torball

Per chi non lo conoscesse, il torball è stato il primo sport di squadra praticato a livello agonistico dalle persone non vedenti. Si gioca lanciando rasoterra un pallone sonoro, su un campo delimitato da cordicelle tese munite di sonagli. Questo sistema consente di individuare con l’udito l’esatta posizione del pallone. Ciascuna delle due squadre in campo, composte rispettivamente da tre atleti, cerca di segnare una rete nella porta avversaria e di bloccare il pallone quando è diretto verso la propria porta. Per consentire le operazioni di gioco, il pubblico deve rimanere in silenzio.

Vi aspettiamo per vivere insieme questo momento di sport e di incontro. E per tifare le nostre squadre di Torino!

 

Torneo Internazionale di Torball Città di Torino, edizione 2021. Immagine partita con Torino in campo e squadra avversaria

Si apre un altro anno sportivo e, come sempre, sono tantissime le attività e le proposte che la nostra associazione ha in programma. Ci auguriamo che, superato il tempo difficile dell’emergenza pandemica, quest’anno i corsi possano svolgersi in modo sereno, continuativo e senza interruzioni. Ricordiamo a tutti i soci (ma anche a chi volesse iscriversi ex novo) che per il tesseramento c’è tempo fino al 30 settembre (dopodiché, scatterà, come stabilito dal C.I.P., una penale del 50% sul contributo annuo). Il Consiglio Direttivo ha stabilito, anche per il periodo 2022-2023, di mantenere invariata a 30 € la quota di iscrizione.

Per questioni organizzative, chiediamo agli interessati di dare la propria adesione ai singoli corsi quanto prima (entro il 16 settembre). Le attività che, entro tale data, non avranno raggiunto un numero minimo di partecipanti, purtroppo non potranno aver luogo. I soci che si iscrivono a 2 o più corsi avranno diritto a uno sconto di 50 €. In caso di cambiamento delle normative sanitarie, si cercherà, dove possibile, di proseguire i corsi in modalità on-line. Tutti i soci saranno coperti da polizza assicurativa di responsabilità civile contro terzi e da polizza infortuni che interverrà solo nei casi di attività autorizzate dalla Polisportiva e a seguito di ricovero ospedaliero. I costi delle polizze sono a carico della Polisportiva. Meglio sarebbe che i soci fossero maggiormente tutelati da singole polizze private.

Ecco, di seguito, l’elenco delle proposte, tenendo presente che alcuni orari e modalità di svolgimento potrebbero cambiare in base alla disponibilità degli impianti e al numero delle iscrizioni.

Yoga: da ottobre al 30 aprile, il giovedì dalle 17.15 alle 18.45, presso la palestra Guastalla (via Guastalla 24/B). Costo: 150 €.

Danza del ventre e Danze Gipsy: da ottobre a maggio, il mercoledì dalle 17.15 alle 19.15 presso i locali UICI di via Nizza 151. Costo: 150 € per un corso, 250 € (anziché 300) per entrambi i corsi.

Tango: dopo oltre due anni di pausa forzata, dovuta all’emergenza pandemica, prevediamo di riprendere il corso a partire da ottobre, il lunedì dalle 17:30 nei locali UICI di via Nizza 151. In base alle adesioni, valuteremo se effettuare due corsi. Costo: 150 €.

Pilates: da ottobre ad aprile, il martedì dalle 17.30 alle 19.00 presso i locali UICI di via Nizza 151. Costo: 150 €.

Nuoto: da ottobre a luglio, il sabato dalle 9 alle 11, presso la piscina Lido (via Villa Glori 21). Costo: 150 €.

Fitwalking: da ottobre al 30 aprile, il martedì, per un’ora nella fascia 16,00-18,00, presso il parco Ruffini. Costo: 150 €.

Ginnastica estiva e podismo: da maggio a settembre, presso il Parco Ruffini. Le attività di podismo sono subordinate alla presenza di un numero sufficiente di accompagnatori. Gli orari e i costi saranno da definirsi successivamente.

Torball e goalball: la squadra di Torball e goalball parteciperà nuovamente ai relativi Campionati di Seria A. Gli allenamenti si svolgeranno il martedì ed il giovedì dalle 18 alle 20, presso la palestra Guastalla (via Guastalla 24/B). Il contributo per la partecipazione alle attività ed alle eventuali trasferte da parte degli atleti è di di 50 € mensili per 8 mesi.

Showdown: condizioni da stabilire a seconda del numero di adesioni.

Crossfit: presso la palestra Noma Crossfit (Strada della Pronda 45/b). L’attività si svolgerà con modalità leggermente diverse all’anno scorso. Gli utenti dovranno prenotarsi di volta in volta tramite una App dedicata. Occorrerà pagare un piccolo contributo destinato ai volontari che ci aiuteranno durante la lezione. Ricordiamo che si tratta di un’attività ginnica piuttosto impegnativa, ma molto gratificante.

Settimana bianca: abbiamo in programma di svolgere la nostra trentasettesima settimana bianca, con pratica di sci nordico. Per la destinazione, l’esatto periodo, i costi e gli ulteriori dettagli, seguirà circolare esplicativa a parte.

Gite, ciaspolate e week-end sulla neve per adulti e bambini: i dettagli saranno forniti di volta in volta.

Ciclismo: il gruppo tandem è sempre più attivo e partecipato. Le proposte sono sempre numerose, tanto che riusciamo a raggiungere una frequenza quasi settimanale di uscite. Per gli interessati si continuerà a proporre attività o manifestazioni di un certo rilievo, che richiedono un adeguata preparazione fisica. Per far fronte alla manutenzione necessaria delle biciclette ogni non vedente dovrà versare 5 euro ad ogni sua partecipazione ad eventuali uscite.

Progetto “Martial arts for inclusion”: ci giunge questa proposta da parte di un ex volontario che aveva svolto il servizio civile con noi. Si tratta di un avvicinamento alle arti marziali ed in particolare al Judo ed al Wing Chun. La palestra si trova in corso Vigevano e le attività avranno un costo agevolato. Per ulteriori dettagli vi invitiamo a contattarci.

Per facilitare tesseramento, iscrizione ai corsi, o altri versamenti sarà possibile effettuare bonifici bancari utilizzando le seguenti coordinate: Intestazione: A.S.D. polisportiva U.I.C.I. Torino Onlus; IBAN: IT28i0608501000000000024916. Banca di Asti.

In alternativa, è possibile pagare la quota associativa direttamente presso la nostra sede (c.so Vittorio Emanuele II, 63), previo appuntamento (chiamare 3355705693).

Vi aspettiamo, pronti per un altro entusiasmante anno insieme!

Per le persone con disabilità visiva – forse più ancora che per tutti gli altri esseri umani – l’attività fisica ha un’importanza fondamentale. La privazione (o la grave alterazione) della vista, infatti, tende a limitare le possibilità di movimento e spesso porta con sé sedentarietà, rigidità, posture innaturali: tutti atteggiamenti che, a lungo andare, rischiano di influire negativamente sulla salute. E’ quindi necessario controbilanciare questi effetti con un’adeguata pratica motoria, appositamente studiata. Va proprio in questa direzione l’attività estiva che la nostra Polisportiva propone a soci e amici. Tra giugno e settembre (periodo indicativo) due pomeriggi alla settimana, il martedì e il giovedì, ci si ritrova al Parco Ruffini, per allenare il fisico, ma anche per ritrovare, in uno spazio aperto e accogliente, l’armonia con se stessi e ricostruire quel benessere complessivo della persona, spesso messo alla prova dallo stress e dai ritmi frenetici della vita cittadina.

Attività estiva Parco Ruffini: esercizio corsa sul posto ed estensione braccia

Le sessioni solitamente iniziano con un po’ di corsa o camminata, ottimo metodo per riattivare muscolatura e circolazione. Chi non vede corre o cammina con il supporto di una guida (i due si tengono in contatto tramite una cordicella, che permetto al cieco di percepire e seguire i movimenti del vedente). Poi inizia l’attività vera e propria. «Gli esercizi che propongo sono la naturale prosecuzione del corso di Pilates per non vedenti che tengo, durante tutto l’anno, in palestra. – spiega la docente Laura Veglia, laureata in scienze motorie, avvicinatasi, dodici anni fa, al mondo della disabilità visiva - L’attività mira a potenziare allungamento e flessibilità, a migliorare la postura, soprattutto per quanto riguarda la parte superiore del corpo. I problemi alla schiena, infatti, sono patologie ricorrenti in chi non vede». Ecco allora le serie di estensioni e di flessioni degli arti (superiori e inferiori), i piegamenti, gli allungamenti, i movimenti del busto e del bacino, gli esercizi per il collo e la testa, e così via.

Attività estiva Parco Ruffini: esercizio piegamento sulle braccia

Tutto si svolge con grande naturalezza. Di volta in volta, l’istruttrice descrive, con precisione, i movimenti da eseguire: di tanto in tanto dà indicazioni specifiche ai singoli partecipanti, verificando che ognuno si muova nel modo corretto e, per quanto possibile, in sincronia con gli altri. «Nel caso degli esercizi più articolati – spiega ancora Laura Veglia – rispetto all’attività destinata ai vedenti ho reso un po’ più semplici alcuni passaggi, in modo che fossero più immediati da recepire e memorizzare, ma questo nulla toglie all’efficacia e alla completezza della proposta». I benefici sono evidenti, tanto che ormai l’attività al Ruffini è diventata, per molti, un punto di riferimento. E naturalmente, nello stile della Polisportiva, oltre al bello dello sport c’è il piacere di incontrarsi e di stare insieme, in amicizia e con qualche sana risata.

Dal 1 al 4 luglio, il gruppo tandem della nostra Polisportiva si è reso protagonista di un’altra straordinaria avventura: il “Tour della Birra”, una pedalata di 300 chilometri, tra Astigiano e Cuneese, alla scoperta dei birrifici artigianali piemontesi.

Dopo il viaggio Torino-Venezia (2019) e dopo il Tour delle Langhe (2021) ecco un’altra esperienza da custodire nel cassetto dei ricordi preziosi. Ancora una volta il gruppo tandem ha dimostrato il valore sportivo e umano dei suoi atleti. Già, perché, al di là del titolo, volutamente goliardico e autoironico, il tour è stato impegnativo sul piano fisico, anche a causa del gran caldo. Dopo quattro giorni passati a pedalare, scollinare, degustare, ridere di gusto, portiamo a casa un’altra sfida vinta. Un grazie va alle insostituibili guide e a tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile questa avventura.

Com’è ormai tradizione, la nostra volontaria Marisa Marchica ci ha regalato un bel diario (con testi e foto), per non dimenticare le tappe salienti del viaggio, i momenti belli, gli incontri speciali.

Al Tour della Birra è stata dedicata anche una puntata della rubrica di approfondimento “La Finestra”, curata dall’UICI Torino.

La XVII edizione di “Oltre la vista, oltre la SLA”, che si è svolta il 25 aprile al parco del Valentino, resterà nella memoria di tutti come l’edizione della ripartenza. Dopo due anni difficili, segnati dalla pandemia (nei quali comunque non ci siamo fermati), finalmente abbiamo avuto la possibilità di ritrovarci, in presenza, per condividere un momento di sport, festa e solidarietà. E la manifestazione, organizzata in memoria dell’amico Piero Mallen, è stata un successo, andato oltre ogni aspettativa. Gli iscritti sono stati ben 958. E le quote raccolte – detratte le spese vive – ci consentiranno di donare al Cresla (Centro Ricerche Esperto sulla SLA) della Città della Salute di Torino oltre 6.000 Euro. Un risultato che ci riempie di gioia e di soddisfazione.

La corsa, che per qualche ora ha pacificamente invaso i viali del Valentino, è stata una festa di colori e di voci. C’erano i runner professionisti, c’erano le squadre (numerosissima quella degli amici di NOMA Crossfit), c’erano famiglie intere (anche perché ai più piccoli è stato dedicato un percorso apposito), c’erano camminatori pronti a gustarsi la magia del parco, tra il Po e le colline, e c’erano perfino alcuni amici a 4 zampe (che da quest’anno potevano essere iscritti ufficialmente!).

Più ancora che negli anni passati, tra nuovi adempimenti burocratici e una situazione pandemica non ancora risolta, benché sotto controllo, l’organizzazione dell’evento è stata impegnativa e ha richiesto un lavoro enorme da parte di tutto lo staff. Inoltre, a causa di alcuni cantieri, il percorso abituale (10 km per i corridori, 5 per i camminatori) ha dovuto subire qualche leggera modifica. Ma le fatiche organizzative sono state ampiamente ricompensate: a fine gara si respirava un clima di entusiasmo e di festa del quale (oggi come non mai) abbiamo un gran bisogno. Come tradizione,  durante la manifestazione sono stati anche estratti alcuni premi, tra cui due soggiorni a Cogne, alcune cene al buio offerte dalla Polisportiva e vari articoli di attrezzatura sportiva (leggi l'elenco dei vincitori, con nome e numero di pettorale).

Grazie a tutti i partecipanti, appuntamento all’edizione 2023, che cercheremo di rendere ancora più sorprendente!

Guarda il servizio realizzato da TGR RAI Piemonte

Ascolta l'intervista realizzata da Slash Radio Web

Guarda la galleria di immagini:

 

Sono aperte le iscrizioni alla XVII edizione di “Oltre la vista… oltre la SLA”, manifestazione podistica non competitiva organizzata dalla nostra polisportiva in memoria dell’amico Piero Mallen. Dopo due anni difficili, in cui la pandemia ci ha costretto a ripensare l’evento, finalmente con l’edizione 2022 torniamo a incontrarci, in presenza: vi aspettiamo lunedì 25 aprile (partenza ore 9.30) al parco del Valentino per vivere insieme un momento straordinario di sport, amicizia e solidarietà. Come sempre, il ricavato della manifestazione sarà donato al Cresla (Centro Regionale Esperto per la Sclerosi Laterale Amiotrofica) di Torino, una realtà di assoluta eccellenza a livello europeo. Siamo molto felici di poter fare squadra, con tantissimi amici, volontari e sostenitori, per dare il nostro contributo alla ricerca medica. Ciascuno, singolarmente, è una goccia nel mare, ma il mare è fatto di gocce!

“Oltre la vista… oltre la SLA” è aperta a tutti: a chi corre, a chi cammina, a chi vuole partecipare con i propri cani guida. Di seguito qualche informazione:

  • Sono previsti 2 percorsi, di 10 e 5 Km.
  • È possibile iscriversi sul posto, prima dell’inizio della Manifestazione, oppure in anticipo, presso la polisportiva, pagando la quota con l’App SatisPay (basta inquadrare col telefono il Qr-Code riportato sulla locandina)
  • La quota di partecipazione (che, lo ribadiamo, servirà a sostenere la ricerca contro la SLA) è di 12 € per gli adulti, 5 € per chi ha meno di 14 anni e 5 € per gli amici a 4 zampe
  • Ai primi 1000 Iscritti è garantito un ricco pacco gara, con la maglietta ufficiale
  • La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid vigenti, quindi sarà necessario essere in possesso del Green Pass
  • La manifestazione avrà inizio alle ore 9.30 per gli adulti e alle 10.45 per gli under 14

Per scoprire tutti i dettagli, scarica la locandina dell’evento.

Ti aspettiamo!